Apertura del processo canonico di beatificazione di p. Angelo Possidio Carù, Ampere (Brasile)

Il 23 maggio 2022, anniversario della morte del Servo di Dio P. Angelo Possidio Carù, nella Parrocchia di Santa Teresinha e Santo Agostinho de Ampére (PR), è stato aperto da Mons. Edgar Ertl, Vescovo diocesano di Palmas-Francisco Beltrão, il Processo Canonico della sua Causa di Beatificazione e Canonizzazione.

Alle 19:30 Mons. Edgar Ertl ha presieduto la Sessione di apertura del Processo di Beatificazione e Canonizzazione di P. Angelo Possidio Carù, sacerdote agostiniano scalzo. Il Tribunale diocesano nominato dal Vescovo era composto dalle seguenti persone che, interrogate, hanno accettato l’incarico: Don Vanderley Itcak, giudice capo; Don Geraldo Macagnan, Pubblico Ministero; Sig.ra. Bernardete Dettoni Modzinski, notaio facente funzione; Sig.ra. Ivete Ana Gregol Angonese, Assistente Notaio; Don Leandro Oldra Sustiço, Assistente Notaio.

Il Postulatore Generale, P. Dennis Duene Ruiz e il Vice Postulatore, P. Wilmar Potrick.

In questa prima sessione è stata presentata al Vescovo la nomina del Postulatore Generale da parte della Congregazione delle Cause dei Santi e si è letta una breve biografia del Servo di Dio; si è letto anche il documento della Santa Sede in cui si afferma che nulla impedisce l’apertura del Processo. Lo stesso Vescovo ha giurato di cercare la verità in questo Processo e ha accettato quello di tutti i membri del Tribunale, così come quello del Postulatore Generale e del Vice Postulatore. Il Vescovo ha ricevuto anche l’elenco dei testimoni che saranno ascoltati dal Tribunale; Sono state raccolte le firme dello stesso Vescovo, dei Membri del Tribunale, del Postulatore e del Vice Postulatore Generale riferendosi agli atti prodotti in questa solenne sessione di apertura del Processo della Causa di p. Angelo Possidio Carù.
Infine, l’arcivescovo Edgar ha rivolto ai presenti una bella omelia sulla santità a cui tutti siamo chiamati, ciascuno secondo il suo stato di vita. Nella sua vita di religioso scalzo e di sacerdote agostiniano, ha cercato di sperimentare questa santità a cui è stato chiamato con semplicità e umiltà. Con questo Processo canonico avviato, la Chiesa vuole indagare la vita cristiana, religiosa e sacerdotale del Servo di Dio, per esaminare se ha vissuto secondo gli insegnamenti del Vangelo e se ha praticato eroicamente le virtù cardinali e teologali. Preghiamo perché attraverso il Processo canonico la Chiesa, dopo aver diligentemente esaminato ogni cosa, riconosca le virtù eroiche del Servo di Dio e lo indichi ai fedeli un esempio da imitare nella semplicità della vita quotidiana.

P. Calogero Carrubba

  • Pessoa de uma fé e bondade inigualável, sempre com mensagens positivas.

  • Mi ritengo fortunato di essere stato per 2 anni novizio sotto la guida del servo di Dio Padre Possidio Caru ‘. Che la Chiesa riconosca la sua santità.

  • È stato il mio “padre maestro “ al tempo del collegio ( Scoffera -Ge). Estremamente serio , persona integerrima, coerente con il suo credo. Spero diventi Santo a breve . Lo merita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − tredici =